Iniziare l’anno pastorale con il piede (digitale) giusto